Pubblicate le Linee guida Agid riguardo al design per i siti internet e i servizi digitali della PA

di Alfonso Contaldo

Il documento adottato da AgID contiene le indicazioni per la progettazione, lo sviluppo e la manutenzione dei siti internet e dei servizi digitali della Pubblica Amministrazione, individuando gli obiettivi (Orientare la progettazione e la realizzazione dei siti internet e dei servizi digitali erogati dalle amministrazioni, con una particolare attenzione all’usabilità e ad un approccio progettuale orientato alle persone). Le Linee guida sono state adottate da Agid con la Determina   del D.G. n.224 del 2022, frutto del lavoro congiunto con il Dipartimento per la Trasformazione Digitale, grazie alla consultazione pubblica ed all’apporto della Conferenza Unificata e l’Associazione Nazionale Comuni Italiani (ANCI). Con l’evoluzione del contesto tecnologico e normativo, sia nazionale che europeo, si è reso, infatti, necessario procedere a un adeguamento della metodologia e degli strumenti indicati nelle precedenti “Linee guida per i siti web delle PA”, previste dall’art. 4 della Direttiva del Ministro per la Pubblica Amministrazione e l’innovazione 26 novembre 2009, n. 8, che le nuove Linee guida, emesse ai sensi dell’art. 71 del CAD e della Determinazione AGID n. 160 del 2018, annullano e sostituiscono.

Passando al contenuto, in base alle norme ISO/IEC Directives, Part 3 per la stesura dei documenti tecnici, le Linee Guida di design forniscono indicazioni che devono essere obbligatoriamente rispettate per la realizzazione di siti internet e servizi digitali della PA, quelle opzionali e quelle per cui si rende necessaria un’attenta valutazione. Fra i requisiti enunciati, semplicità di consultazione ed esperienza d’uso costituiscono uno snodo cruciale per l’efficacia dei prodotti online della PA: siti internet e servizi digitali utili e facili da usare, secondo una metodologia di progettazione centrata sull’utente, diventano fondamentali per permettere ai cittadini di usufruirne in modo semplice e chiaro, e accrescerne sempre di più la loro diffusione. Ulteriori importanti riferimenti riguardano la trasparenza e la sicurezza delle informazioni, l’accessibilità, il monitoraggio dei servizi, le interfacce utente, l’integrazione delle piattaforme abilitanti e le licenze.

 Le linee guida di design costituiscono uno strumento funzionale alla realizzazione dei progetti per il miglioramento dei servizi della PA previsti e finanziati dal PNNR ed ai quali sono destinati importanti investimenti. Per l’implementazione di queste regole, il Dipartimento per la trasformazione digitale e AgID hanno reso disponibili sul sito di “Designers Italia” strumenti, kit, modelli e un Manuale operativo di disegn, cioè  una guida di lavoro dedicata alla PA e i suoi fornitori, un documento vivo in pieno spirito open source, che ha l’obiettivo di fornire indicazioni operative a supporto della progettazione e della realizzazione dei punti di contatto digitali verso il cittadino.