Riconosciuta la corresponsabilità del provider americano CloudFlare Inc. per i servizi di intermediazione resi in favore di gestori di siti “pirata” [Tribunale delle Imprese di Roma 24 giugno 2019]

di Alessandro La Rosa -
Con provvedimento collegiale del 24.6.2019, il Tribunale delle Imprese di Roma, in sede di reclamo, ha integralmente confermato la decisione del Giudice della prima fase cautelare, con cui il Giudicante aveva: ordinato alla società Cloudflare di cessare immediatamente la fornitura dei servizi erogati a favore di determinati siti “pirata” (che consentivano l’accesso abusivo alle opere audiovisive denominate Grande Fratello, Grande Fratello Vip, L’isola dei Famosi e Le Iene) ed in particolare dei servizi di archiviazione dei dati e di ogni ulteriore servizio che consenta il funzionamento dei predetti portali e di quelli che, pur avendo denominazione in parte diversa, siano riconducibili...