Progetto di relazione recante raccomandazioni alla Commissione su un regime di responsabilità civile per l’intelligenza artificiale

di Francesco Sacco -

La Commissione JURI del Parlamento europeo ha pubblicato una proposta di risoluzione del 27 aprile 2020 (Progetto di relazione recante raccomandazioni alla Commissione su un regime di responsabilità civile per l’intelligenza artificiale, PE650.556v01-00).
Visto l’oramai innegabile predominio che l’introduzione di sistemi di Intelligenza Artificiale (IA) ha nella società e nell’economia, continuando sempre più ad aumentare la propria influenza, l’Unione Europea avverte la necessità di creare una legislazione basata su principi comuni in tutto il proprio territorio ed adeguata alle esigenze future tale da poter garantire un’uniformità ed una maggiore incisività nella tutela dei propri cittadini; la forma scelta per fare ciò è quella del regolamento.
Ammettendo il postulato che i sistemi di IA non possiedono una personalità giuridica né una coscienza umana e che il loro unico compito consiste nel servire l’umanità, l’intero testo è basato sul concetto che chiunque crei un sistema di IA, ne esegua la manutenzione, lo controlli o interferisca con esso deve essere chiamato a rispondere del danno o pregiudizio che l’attività, il dispositivo o il processo provoca; in questo modo è possibile utilizzare le norme già esistenti in tema di responsabilità civile, andando dunque a prevedere apposite assicurazioni dei sistemi di IA.
Sono ipotizzati due diversi regimi: un primo per sistemi di IA ad alto rischio nel quale l’operatore è oggettivamente responsabile di qualsiasi danno o pregiudizio causato da un’attività, dispositivo o processo fisico o virtuale guidato da tale sistema di IA; un secondo per sistemi di IA non considerato ad alto rischio nel quale l’operatore è soggetto a un regime di responsabilità per colpa in caso di eventuali danni o pregiudizi causati da un’attività, dispositivo o processo fisico o virtuale guidato dal sistema di IA.
Per operatore è da intendersi la persona che decide in merito all’utilizzo del sistema di IA, esercita il controllo sul rischio associato e beneficia del suo funzionamento.
Qui è possibile leggere l’intera bozza:
Progetto di relazione recante raccomandazioni alla Commissione su un regime di responsabilità civile per l’intelligenza artificiale, PE650.556v01-00