Niente Pec per comunicazioni o istanza nel processo penale [Corte di Cassazione, sez. III Penale, 14 gennaio 2020 1056]

di Pasqualino Silvestre -

Nel processo penale l’avvocato non può ricorrere alla PEC per comunicazioni e istanze: la Cassazione conferma l’impossibilità di estendere ai difensori la possibilità di utilizzare la posta elettronica certificata per le comunicazione e le istanze.

(Corte di Cassazione, sez. III Penale, sentenza n. 1056/20; depositata il 14 gennaio)