News Legal – Tech – Novembre 2021

di Giuseppe Vaciago -

My Lawyer la piattaforma innovativa

La tecnologia è ormai diventata parte della vita di tutti e inevitabilmente anche di chi esercita la professione legale. Trattandosi però di una professione con diverse necessità che spaziano dalla sicurezza e confidenzialità dei dati al continuo aggiornamento, è necessario creare tool appositi per queste esigenze. È con questo obiettivo in mente che sono stati pensati i servizi della piattaforma di myLawyer. La creazione di un proprio profilo marketplace permette non soltanto di mettersi in contatto con i potenziali clienti ma anche con i propri colleghi per scambiarsi documenti ed informazioni. Trattandosi di una piattaforma ideata per professionisti legali è stata data grande importanza alla riservatezza tutti i dati, in myLawyer sono criptati sia i dati inviati che quelli salvati. Viene permessa la decriptazione con chiavi di diverse per ogni utente e per ogni discussione, garantendo così che solamente i destinatari designati possano accedere ai dati. Dati che restando di proprietà di chi li ha creati e vengono conservati in server nel paese dell’avvocato. Inoltre, recentemente è stato implementato un feed live 24/7 di notizie relative a diverse aree del diritto in collaborazione con LexisNexis.

Fonte: https://www.mylawyernetwork.com

Clio collabora con Lawyaw per la digitalizzazione dei documenti dei tribunali

La legal tech canadese Clio, nel comunicato stampa del 26 ottobre 2021, ha annunciato, tra le altre innovazioni, di aver collaborato con Lawyaw per creare moduli giudiziari automatizzati per altri cinque Stati. Gestire con efficienza le scadenze degli atti e completare i documenti necessari da consegnare in tribunale richiede tempo, ed una scadenza mancata o un errore di forma potrebbe portare a gravi conseguenze. Proprio per risolvere questo problema, a seguito dell’acquisto, risalente a pochi mesi fa, di CalendarRules, una società dedicata alla creazione, aggiornamento e fornitura di moduli per i tribunali, il team di Clio si è impegnato a continuare l’innovazione e la rapida integrazione delle soluzioni di prodotto. È stata quindi proposta una collaborazione con Lawyaw, un software in grado di compilare automaticamente i moduli del tribunale e convertire i documenti legali basati su Microsoft Word usati di frequente in modelli online facili da compilare. Questa collaborazione ha digitalizzato ed automatizzato i moduli giudiziari per New York, Florida, Texas, Illinois e Georgia.

Fonte: https://www.mysuncoast.com/prnewswire/2021/10/26/clio-announces-new-product-enhancements-investments-changed-legal-landscape/

Microsoft propone tre nuove soluzioni di eDiscovery

L’eDiscovery, è il processo che consente di cercare e individuare informazioni presenti in archivi digitali e documenti. Microsoft ne ha ideato tre differenti opzioni con funzionalità diverse a seconda delle esigenze dell’utente. Il tool base viene denominato Content search e permette all’utente di cercare contenuti nelle fonti di dati di Microsoft 365 ed esportare i risultati della ricerca in locale. Core eDiscovery invece, oltre alle funzionalità base di Content search, permette di associare ricerche, esportazioni specifiche ed assegnare membri ad un determinato insieme di documenti. Advanced eDiscovery oltre a tutte le funzioni precedentemente menzionate, fornisce tra le altre cose, un flusso di lavoro end-to-end per identificare, conservare, raccogliere, rivedere, analizzare ed esportare i contenuti. Permette, inoltre, ai team legali di gestire il flusso di lavoro, e fornisce analisi e modelli di codifica predittivi basati sull’apprendimento automatico per restringere ulteriormente la ricerca ai contenuti più rilevanti.

Fonte: https://docs.microsoft.com/en-us/microsoft-365/compliance/ediscovery?view=o365-worldwide

JBA un tool di revisione della giurisprudenza citata nelle memorie

Il nuovo strumento Judicial Brief Analysis (JBA) di LexisNexis permette di confrontare fino a sei documenti contemporaneamente e ricevere un rapporto di tutti gli argomenti di giurisprudenza, citazioni e puntualizzazioni per determinare l’accuratezza, la rilevanza e la forza degli argomenti. Lo scopo, come con la maggior parte dei nuovi strumenti nello spazio di ricerca legale, è quello di dare agli avvocati un vantaggio competitivo nel capire dove trovare eventuali lacune nel testo redatto. Le informazioni in JBA sono presentate chiaramente in un cruscotto che mostra le citazioni dei casi di giurisprudenza a cui fa riferimento l’attore, quelle a cui fa riferimento il convenuto, e quelle da entrambi menzionate. Mentre il tool in sé non è unico nel suo genere, Thomson Reuters ha infatti sviluppato Quick Check, la possibilità di rilevare contemporaneamente i riferimenti di entrambe le memorie è attualmente una funzionalità unica nel suo genere.

Fonte: https://www.legaltechnology.com/2021/10/27/lexisnexis-judicial-brief-analysis-finding-cases-you-didnt-know-you-needed/