ISSN: 2612-4491

L’incorporazione, in una pagina Internet, di opere provenienti da altri siti Internet attraverso link automatici, richiede l’autorizzazione del titolare dei diritti su tali opere [Conclusioni dell’avvocato generale nella causa C-392/19 VG Bild-Kunst / Stiftung Preußischer Kulturbesitz]

di Redazione -

L’incorporazione, in una pagina Internet, di opere provenienti da altri siti Internet attraverso link automatici, richiede l’autorizzazione del titolare dei diritti su tali opere.

Ad affermarlo è l’avvocato generale Szpunar, nelle sue conclusioni presentate il 10 settembre 2020.

Nel caso invece di incorporazione mediante link cliccabili che utilizzano il framing (tecnica che consente di suddividere lo schermo in più parti, ognuna delle quali può visualizzare, in modo autonomo, una pagina o una risorsa Internet diversa) non è necessaria l’autorizzazione, in quanto si considera rilasciata dal titolare dei diritti al momento della messa a disposizione iniziale dell’opera.

https://curia.europa.eu/jcms/upload/docs/application/pdf/2020-09/cp200103it.pdf