Le Regole sulla Blockchain di San Marino

di Fulvio Sarzana di S. Ippolito -

Il 27 febbraio 2019, la Repubblica di San Marino ha adottato un decreto in materia di Blockchain, dotandosi di un sistema giuridico fiscale sulle tecnologie innovative basate sulla blockchain.

il Decreto in esame si concentra sull’emissione di utility token e security token (tralasciando, per il momento, una specifica regolamentazione dei token di pagamento) e stabilisce l’obbligo di predisposizione e consegna, per gli emittenti, del Whitepaper e di una nota di sintesi alla San Marino Innovation (utility token); nonché di ulteriori adempimenti, come la predisposizione di un prospetto informativo conforme alle normative vigenti (security token).

Ulteriori ed importanti novità attengono, in primo luogo, alla possibilità per gli enti blockchain di gestire l’emissione di token attraverso l’istituzione di un trust, in aggiunta o in alternativa all’utilizzo di un veicolo societario, permettendo così all’emittente di interagire con un unico soggetto anziché con numerosi investitori. In secondo luogo, San Marino ha previsto una esenzione fiscale totale dei redditi conseguiti con operazioni realizzate mediante token e una comparazione dei token, ai fini fiscali e contabili, alle valute estere, in modo da fornire un quadro chiaro e dettagliato in ordine al relativo inquadramento e tassazione.

https://drive.google.com/file/d/1B2V_jPWNMzfgLOlfY89CgUAVJYf-8qLD/view