Evoluzione tecnologica e trasparenza nei procedimenti “algoritmici” [Cons stato, sez. iv, 8 aprile 2019, n. 2270]

di Redazione -
CONSIGLIO DI STATO; sezione IV; sentenza 8 aprile 2019, n. 2270; Pres. Carbone; Est. Lamberti; M. A. e altri (Avv. Ursini) c. Ministero dell'Istruzione dell’Università e della Ricerca (Avvocatura Generale dello Stato). La decisione amministrativa automatizzata, assunta mediante l’utilizzo di un algoritmo, impone che: a) l’algoritmo e le “regole” in esso espresse siano “conoscibili” secondo una declinazione rafforzata del principio di trasparenza, anche se in un linguaggio differente da quello giuridico; b) la motivazione del provvedimento sia “traslata” nell’algoritmo; c) regola algoritmica sia soggetta alla piena cognizione, e al pieno sindacato, del giudice amministrativo. leggila...