Diritto all’oblio: quadro normativo

di   Ginevra Proia -
  Come evidenziato dalle Sezioni Unite della Corte di Cassazione, con sentenza n. 19681/2019, quando si parla di diritto all'oblio ci si riferisce ad almeno tre differenti fattispecie: quella di chi desidera non vedere nuovamente pubblicate notizie relative a vicende, in passato legittimamente diffuse, quando è trascorso un certo tempo tra la prima e la seconda pubblicazione; quella, connessa all'uso di internet ed alla reperibilità delle notizie nella rete, consistente nell'esigenza di collocare la pubblicazione, avvenuta legittimamente molti anni prima, nel contesto attuale; e quella, infine, trattata nella nota sentenza della Corte Giust. UE (Google Spain, Causa C‑1...