Definite le Linee guida per l’accesso telematico a servizi on line

di Alfonso Contaldo -

Sono state adottate dopo la conclusione delle consultazioni pubbliche e “Linee Guida per l’accesso telematico ai servizi della Pubblica Amministrazione” – redatte ai sensi dell’art. 64-bis del decreto legislativo 7 marzo 2005, n. 82 recante il Codice dell’Amministrazione Digitale (CAD) – sono state definitivamente adottate da AgID con la Determinzione del Direttore generale n. 598/2021.

Il provvedimento è destinato  alle amministrazione che rendono fruibili i propri servizi in rete per il tramite del Punto di accesso telematico, ai gestori di identità digitale e al Gestore del Punto di accesso telematico, PagoPA S.p.a.. Gli aspetti più significativi ricompresi  nelle Linee Guida sono: a) i principi adottati dal Gestore e dai c.s. “Soggetti erogatori” che rendono fruibili uno o più servizi tramite il Punto di accesso telematico per la realizzazione dei servizi in rete per il tramite del Punto di accesso telematico; b) l’architettura logica del Punto di accesso telematico e l’insieme di funzionalità per la realizzazione dei servizi in rete; c) le integrazioni del Punto di accesso telematico con le piattaforme previste dal CAD e detenute dai soggetti di cui all’art. 2, comma 2, dai fornitori di identità digitali e dai prestatori di servizi fiduciari qualificati; d) il modello di governance del Punto di accesso telematico che il gestore applica per soddisfare le esigenze espresse dai Soggetti erogatori in merito alla realizzazione e alla messa in esercizio dei servizi in rete per il tramite del Punto di accesso telematico; e) le disposizioni in materia di sicurezza e protezione dei dati personali che il Gestore e i Soggetti erogatori assicurano nella realizzazione e nella messa in esercizio dei servizi in rete per il tramite del Punto di accesso telematico.

Le Linee Guida definiscono, così, tutti gli elementi relativi alla realizzazione e messa in esercizio del Punto di accesso telematico unitamente alle modalità di adesione delle amministrazioni che forniscono servizi in rete, senza tralasciare accessibilità, sicurezza e tutela dei dati personali. Ciò avviene quasi in contemporanea con la messa on line dell’Anagrafe Nazionale Popolazione Residente (ANPR). Il servizio “Certificati online” è diventato disponibile per tutti i residenti  da lunedì 15 novembre sull’apposito sito della Sogei, su commessa e richiesta del Ministero dell’Interno. Si potranno visualizzare a scaricare gratuitamente 15 tipi di certificati anagrafici (Anagrafico di nascita; Anagrafico di matrimonio; di Cittadinanza; di Esistenza in vita; di Residenza; di Residenza per i cittadini residente all’estero, cd. AIRE; di Stato civile; di Stato di famiglia;di Stato di famiglia e di stato civile; di Residenza in convivenza; di Stato di famiglia per cittadini all’estero, cd. AIRE; di Stato di famiglia con rapporti di parentela; di Stato Libero; Anagrafico di Unione Civile; di Contratto di Convivenza).